giovedì 24 ottobre 2013

Tapestry - orecchini



Lo scorso venerdì mi sono armata di forbicioni e Dremel e ho ricavato dalla mia lastra di ottone tante nuove forme (a fine giornata avevo ormai le dita indolenzite!) e tra le altre anche questa coppia di trapezi.



Mentre rifinivo gli spigoli e foravo il metallo, non sapevo ancora cosa ne sarebbe uscito, avevo solo la certezza che sarebbe stato un orecchino importante, vista la grandezza della piastrina.


Una volta embossato il metallo con la Big Kick e una fustella DecoEmboss, ho deciso che le rose, stilizzate, dovevano essere rosa, per non correre il rischio di non riconoscerle in mezzo agli arabeschi.


Volevo un effetto un po' vintage, e allora come sfondo ho scelto il blu, ingentilito da qualche tocco più o meno accennato di bianco.
Le patine Vintaj mi sono venute come al solito in aiuto :)


Finita la colorazione, riportato visibile l'ottone a rilievo con la carta vetro, passata la lucidatura meccanica e quella a vernice, finalmente è stata ora di aggiungere i ciondoli: briolettes in cristallo, perle coltivate, piccoli cristalli e rondelle in calcedonio, dal colore incredibilmente simile a quello delle rose.
La fortuna, a volte...!


Questi orecchini mi piacciono tantissimo. Li ho chiamati Tapestry perchè mi ricordano gli arazzi dei tempi andati, ma anche la carta da parati della nonna. Ma mi richiamano alla mente anche i decori articolati delle Matrioske, ad essere sincera! :)

Presto saranno ai lobi di una dolcissima ragazza dai capelli lunghissimissimi ;)

13 commenti:

  1. Ottima idea per le rose, così sono riconoscibili e pure carinissime, così stilizzate :) Ma poi amo sempre i colori che usi...

    RispondiElimina
  2. Mi lasci a bocca aperta... troppo brava!

    RispondiElimina
  3. paoletta...anche questi una vera meraviglia!!!!

    RispondiElimina
  4. Bellissimi !!! Io adoro gli orecchini e questi sono veramente bellissimiiiii...
    Bacioniiii

    RispondiElimina
  5. Complimenti!!! Davvero belli e originali!!!

    RispondiElimina
  6. ciao :) sul mio blog c'è un premio per te, spero ti faccia piacere! :)
    http://biologicamentebio.blogspot.it/2013/10/the-versatile-blogger-award-e-i-love.html

    RispondiElimina
  7. Bellissimi! Anch'io ho il dremel, ma non ho coraggio di usarlo... aspetto un tuo tutorial!

    RispondiElimina
  8. Incantevoli e con le patine vintaj sei bravissima! continua così ;)

    RispondiElimina
  9. ciao :) carinissimo il tuo blog ,ti ho trovata grazie all'iniziativa Link Party ,se ti va ti unisci a tua volta al mio bloghettino ? :) Pentole Pentolini Pasticci Pasticcini Blog (✿◠‿◠)

    RispondiElimina
  10. Ciao Paoletta! Innanzitutto grazie per aver lasciato traccia sul mio blog! Trovo che le tue ultime creazioni siano a dir poco sorprendenti e originali, sia per la forma che per il colore! Certo che meraviglie riesci ad estrapolare da quella lastra di ottone!!!complimenti :-) A presto Danila
    lasignoradelleidee.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. Firstly, you need to choose your preferred layout and
    then you can proceed with customizing the template as much as you want.
    The process works the same as a photography class minus the darkroom setting.
    Of course, there are plenty of professionals who never
    attended a single class, so it's up to you to decide what works
    best for your career.

    Here is my blog post - photography tips for beginners

    RispondiElimina

Lasciami un tuo commento, fammi sapere cosa ne pensi! :)